"Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemp…

“Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio Unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità” (Vangelo di Giovanni). Cari Confratelli e care Consorelle, il mio augurio per queste Festività è che quella del Bambino nato in una mangiatoia di Betlemme non resti solo una “storia”, una bella “favola”, ma sia la scintilla dell’amore che sboccia nel nostro cuore. Far nascere e rinascere Gesù attraverso i gesti concreti dell’amore fraterno: ecco il Natale! Può esserlo ogni giorno dell’anno. A tutti Voi e ai vostri cari, i miei più sinceri auguri di ottime Festività. Roberto Trucchi