Amen !

Amen !Chronik-Fotos"Il Signore fa morire e fa vivere, scendere agli inferi e risalire, il Signore rende povero e arricchisce, abbassa ed esalta. Solleva dalla polvere il misero, innalza il povero dalle immondizie. Sui passi dei giusti egli veglia, certo non prevarrà l'uomo malgrado la sua forza".

Cari amici, il Signore protegge chi si affida a lui.

Siano lodati Gesù e Maria.
Buona giornata (PL)Il brano degli Atti degli Apostoli [6,1-6] ci ricorda l’importanza del lavoro – senza dubbio viene creato un vero e proprio ministero -, dell’impegno nelle attività quotidiane che vanno svolte con responsabilità e dedizione, ma anche il nostro bisogno di Dio, della sua guida, della sua luce che ci danno forza e speranza. Senza la preghiera quotidiana vissuta con fedeltà, il nostro fare si svuota, perde l’anima profonda, si riduce ad un semplice attivismo che, alla fine, lascia insoddisfatti. C’è una bella invocazione della tradizione cristiana da recitarsi prima di ogni attività, che dice così: «Actiones nostras, quæsumus, Domine, aspirando præveni et adiuvando prosequere, ut cuncta nostra oratio et operatio a te semper incipiat, et per te coepta finiatur», cioè: «Ispira le nostre azioni, Signore, e accompagnale con il tuo aiuto, perché ogni nostro parlare ed agire abbia sempre da te il suo inizio e in te il suo compimento». Ogni passo della nostra vita, ogni azione, anche della Chiesa, deve essere fatta davanti a Dio, alla luce della sua Parola. (Benedetto XVI, Udienza Generale 26 aprile 2012)
Fonte: Confratelli Misericordia