Attività sismica in Alta Irpinia

.widget.widget_media_image img { height: auto; max-width: 100%; } Attività sismica in Alta Irpinia Dalla mattinata del 3 luglio 2020 in un'area della provincia di Avellino compresa tra i comuni di Sant'Angelo dei Lombardi, Torella dei Lombardi e Rocca San Felice sono stati localizzati circa 70 eventi sismici dalla Rete Sismica Nazionale. I terremoti sono stati quasi tutti di bassa magnitudo, solo 6 hanno superato il valore di 2.5 di magnitudo. Nella figura sopra è evidenziato l'epicentro dell'evento sismico di magnitudo Ml 3.0, avvenuto il 3 luglio alle ore 18:19 italiane, il più forte registrato finora. Come si vede, la sismicità di questi giorni interessa un settore di circa 3x3 chilometri quadri poco a nord-ovest di Sant'Angelo. Ci troviamo in un'area qualche chilometro a nord al sistema di faglie che si è attivato nel 1980 ( Database of Individual Seismogenic Sources, http://diss.rm.ingv.it/diss/) , con l'evento principale del 23 novembre, di magnitudo 6.9, e con le numerose repliche dei mesi successivi. Gli effetti di questo tragico terremoto sono ben raccontati in una story map di INGVterremoti. La mappa aggiornata della sequenza alle ore 12:00 del 6 luglio (tratta da terremoti.ingv.it). Attività sismica in Alta Irpinia